LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI (FAQ) AL 08/09/2022 (versione pdf scaricabile)

 Qui di seguito riportiamo, una prima serie di domande frequenti e relative risposte inerenti alle novità sul servizio rifiuti. L’elenco potrà essere aggiornato.

  • Ho necessità di attivare il servizio di ritiro PANNOLINI E PANNOLONI come posso fare? Come funziona la raccolta? Sarà un servizio a pagamento?

In questa prima fase stiamo raccogliendo attraverso il “modulo richiesta informazioni” presente nell’informativa TARIP o sul nostro sito www.coinger.it i dati degli utenti che necessitano di questa particolare raccolta così da poter inviare man mano tutte le informazioni specifiche su questo servizio.

Per la raccolta attualmente non cambia nulla: l’utente può esporre il sacco viola settimanalmente nel nuovo giorno di raccolta dell’indifferenziata/umido e nello stesso giorno in cui non è previsto l’indifferenziato insieme all’umido, ma il sacco deve contenere solo il materiale igienico sanitario, se all’interno vi è altro materiale il sacco non sarà ritirato.

Facciamo un esempio per chiarire meglio la modalità di esposizione: Se nel comune, l’utente che richiede questo servizio ha il ritiro del RUR nella giornata del martedì, con frequenza quindicinale potrà esporre il suo materiale igienico-sanitario anche nel martedì in cui non è previsto il passaggio del RUR. In un secondo momento, e per una migliore identificazione del servizio, il sacco viola sarà sostituito da uno di colore arancione ma questo cambiamento vi sarà comunicato.

Il servizio in questione avrà un costo, nei limiti delle possibilità previste dalla normativa, il costo della raccolta è ritenuto un costo generale perché è un servizio disponibile per tutti ma attivabile su richiesta/necessità, e quindi ripartito fra tutta l’utenza mentre i costi di smaltimento saranno a carico della sola utenza che richiede il servizio. Le riduzioni previste dalla L. 147/2003 che ha istituito la TARI (anche nella versione a corrispettivo puntuale) non ricomprendono fattispecie come quella di pannolini/pannoloni/traverse.

 

  • Ho un ANIMALE DOMESTICO, sono previste frequenze di svuotamento maggiori, al pari del servizio PANNOLINI/PANNOLONI/TRAVERSE?

Al momento non sono previsti passaggi aggiuntivi.

In questa prima fase di sperimentazione è importante che l’utente provi a seguire le nuove modalità di raccolta in modo da verificare le sue esigenze.

Una buona pratica potrebbe essere quella di utilizzare per gli escrementi dei gatti una lettiera biodegradabile che può essere impiegata per il compostaggio domestico o conferita con il verde porta a porta o nei centri di raccolta, alcune lettiere sono scaricabili in fogna.

Per gli escrementi dei cani invece e le loro eventuali traversine non esistono soluzioni biodegradabili, l’unica accortezza per limitare il diffondersi dell’odore e utilizzare un ulteriore sacchetto per il conferimento di questo materiale.

L’utente, inoltre, potrà richiedere un bidone aggiuntivo per il RUR che verrà conteggiato nella determinazione delle volumetrie a disposizione e che potrà esporre nelle giornate indicate sul calendario.

Valuteremo in seguito, verificate che vi siano le condizioni tecnico/economiche, la possibilità di attivare un servizio di raccolta personalizzato con costi a carico del richiedente.

  • Cosa devo fare con la VECCHIA DOTAZIONE? È previsto un ritiro da parte di Coinger?

La vecchia attrezzatura resta nella disponibilità dell’utenza che la potrà utilizzare con altre destinazioni d’uso, in caso contrario l’utente potrà portare i vecchi bidoni (anche i carrellati da 120lt e 240lt) nei Centri di Raccolta e seguire le indicazioni degli operatori per il conferimento. Per i sacchi in possesso prima della distribuzione delle nuove attrezzature:

  1. per quelli dell’umido, l’utente potrà continuare ad utilizzarli;
  2. per quelli dell’indifferenziato, non potranno essere impiegati per l’esposizione, se non per i pannolini in questo momento di passaggio;
  3. per quelli della plastica, si potranno impiegare per il conferimento fino a comunicazione differente da parte di COINGER.

Non è previsto il ritiro da parte di Coinger della vecchia attrezzatura.

  • Ho un BIDONE della carta da 120/240lt posso ancora utilizzarlo?

No, non è più possibile utilizzare questo formato ma bisogna utilizzare i nuovi bidoni con coperchio blu dati in dotazione.

  • Mi capita di avere dei MEDIO/GRANDI IMBALLI da smaltire, li posso esporre a fianco del bidone/sacco?

No, gli operatori ritireranno unicamente le attrezzature, non il materiale esposto all’esterno (Questo vale per tutte le frazioni).

Se non si riesce a ridurre le dimensioni del cartone ed inserirlo nel contenitore con il coperchio blu, è sempre possibile il conferimento presso i centri di raccolta abilitati di Besnate, Bodio Lomnago, Brunello, Castiglione Olona (quando aperto) Oggiona con S. Stefano e Solbiate Arno.

Se si hanno imballaggi in polistirolo di grandi dimensioni, possono essere portati ai centri di raccolta di: Bodio Lomnago, Brunello, Castiglione Olona e Solbiate Arno. 

  • Ho necessità di avere un BIDONE AGGIUNTIVO, in quanto il kit fornitomi non è sufficiente rispetto alla mia produzione di rifiuto. Come posso fare? 

Consigliamo di attendere l’avvio delle nuove frequenze di svuotamento, in vigore da settembre, prima di effettuare modifiche al proprio KIT BASE. Con le nuove frequenze di passaggio in abbinata alle nuove tipologie di attrezzature che hanno volumi differenti rispetto a quelle in uso, sarà possibile capire se si hanno necessità effettive di implementare il volume in uso. Se l’utente, dopo una fase inziale di test, necessita di bidoni aggiuntivi potrà procedere al ritiro del nuovo materiale rivolgendosi ad un apposito punto di distribuzione che verrà attivato dal mese di gennaio, successivamente comunicato.

  • Vivo in un CONDOMINIO, è possibile avere un contenitore ad uso plurimo oppure ogni condomino deve avere il proprio kit personale?

Il potenziamento delle frequenze di passaggio e l’introduzione di contenitori specifici per la raccolta di tutte le frazioni che sono anche impilabili, permetterà di avere maggior ordine sia in fase di stoccaggio domestico che in fase di esposizione. Non tutte le utenze hanno poi esigenza di esporre contemporaneamente i materiali. Al momento, ogni utenza sarà dotata di un kit univoco, questo per evitare comportamenti non responsabilizzati, solo successivamente COINGER valuterà se adottare soluzioni differenti.

  • Più bidoni significa più INGOMBRO nella mia abitazione come faccio se ho poco spazio per tenere i miei bidoni in casa?

I bidoni possono essere impilati, pertanto, uno sopra l’altro riducono l’ingombro a terra.

Rispetto alla precedente attrezzatura sono stati aggiunti 2 contenitori uno per il RUR ed uno per la Carta/Cartone che hanno l’ingombro paragonabile a quello occupato in precedenza dal sacco viola e dalla scatola che si utilizzava per la raccolta della carta.

  • Se il mio vicino mette il suo sacco nel mio bidone cosa succede? Il mio vicino “furbo” non pagherà mai il conferimento?

La nuova modalità di addebito funzionerà in base alle esposizioni, se l’utente espone il suo contenitore una volta che l’operatore effettuerà la raccolta avrà addebitato il passaggio, pertanto, se qualcuno abusa del suo contenitore l’utente in questione non paga nessun addebito in più, il consiglio che diamo è quello di esporre sempre i bidoni a capienza piena.

L’utenza inoltre avrà addebitato un numero di conferimenti minimi per frazione, pertanto, anche l’utente “furbo” avrà comunque dei costi da sostenere per lo smaltimento dei rifiuti va a suo discapito abusare dei contenitori altrui o abbandonare il suo materiale, inoltre saranno eseguiti dei controlli e le utenze prive di ritiri/esposizioni saranno verificate e controllate.

  • Questo sistema, secondo alcuni utenti, provocherà un aumento di rifiuti ABBANDONATI sul nostro territorio. Come prevedete di contrastare questo fenomeno?

Il fenomeno dell’abbandono di rifiuti è un fenomeno diffuso a prescindere dalla modalità di raccolta porta a porta; l’utente che attualmente abbandona rifiuti mantiene un comportamento seriale inconsapevole del fatto che paga comunque la TARI al comune dove risiede e pertanto paga il servizio di smaltimento dei rifiuti. Il principio applicato alla TARIP è lo stesso, ogni utente avrà nella fattura una quota fissa e una variabile pertanto corrisponde un importo per lo smaltimento dei rifiuti, le sue cattive abitudini non lo porteranno a un risparmio, anzi, oltre a corrispondere un importo per lo smaltimento sarà anche a rischio sanzione poiché con questo nuovo metodo è prevista l’istituzione di una figura “Ispettore ambientale” che si occuperà di individuare e sanzionare gli utenti che praticano questa cattiva abitudine.

Ci teniamo a condividere l’esperienza avuta nel comune di Morazzone dove per un periodo di tempo è stata fatta una sperimentale di TARIP e il fenomeno dell’abbandonano non ha subito variazioni né nel comune interessato né in quelli limitrofi.

  • Come posso fare per riconoscere il mio contenitore una volta esposto?

I nuovi contenitori dispongono di uno spazio apposito sulla parte frontale dove l’utente può scrivere il proprio nome.

  • L’intestatario della mia posizione TARI non È PIÙ ATTIVO/reperibile, non ho avuto la possibilità quindi di ritirare il KIT né con la consegna domiciliare, né presso il punto di recupero. Cosa devo fare per ottenere il KIT?

La prima cosa da fare è accertarsi presso l’ufficio TRIBUTI del proprio comune che la posizione tari sia aggiornata. Dopo ciò, se si è attivata una nuova posizione sarà necessario provvedere al ritiro delle attrezzature presso il punto di ritiro fisso attivato da COINGER, secondo il seguente calendario:

Luogo

Periodo

Bodio Lomnago,

sala consigliare di via Beltrami

dal 01/08 al 11/09 dal 17/10 al 29/10

Cavaria con Premezzo

via Fermi 348

Dal 31/10 al 03/12

Vedano Olona,

Via Dante Alighieri ex centro raccolta

Dal 14/11 al 17/12

Per tutti i punti fissi, l’orario di apertura sarà:

  • dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 14 e dalle 15 alle 18:30
  • sabato dalle 9 alle 17

Occorre tenere in considerazione che potrebbero essere necessari almeno 15 giorni dalla presentazione della denuncia di variazione/subentro prima di poter recarsi presso il punto di ritiro. Per il ritiro occorrerà portare con sé copia della denuncia di cui sopra.

  • Non ho ricevuto il nuovo CALENDARIO con le informative da parte di COINGER e non mi sono state consegnate le nuove attrezzature cosa devo fare?

È possibile contattare il numero verde dedicato messo a disposizione per l’attività di distribuzione, 800 688 528 per capire se il vostro nominativo era nell’elenco per la distribuzione ed avere informazioni per il ritiro. Se il nominativo non è presente nell’elenco per la distribuzione allora sarà necessario contattare COINGER allo 0332-454132 per fare le necessarie verifiche.

  • Per i CENTRI DI RACCOLTA è previsto un cambio per le modalità di conferimento? Cosa accadrà?

Dal nuovo anno, i centri di raccolta non riceveranno le frazioni che vengono raccolte con il porta a porta; si accederà utilizzando la Carta Sanitaria Nazionale del capo famiglia/nucleo famigliare. Sarà anche possibile richiedere da parte di altri componenti del nucleo famigliare tessere aggiuntive che saranno attivate per l’accesso. Le utenze non domestiche riceveranno via posta una nuova tessera servizi COINGER che andrà a sostituire la precedente. Si ricorda che l’accesso ai centri di raccolta per le aziende è permesso unicamente con l’autorizzazione al trasporto, ex art. 212 del D.Lgs 152/2006, rilasciata dall’Albo Gestori Ambientali. Sarà previsto un numero massimo di accessi anno pari a 30.

  • Per chi non ha la CNS, ad esempio una DITTA, oppure un CITTADINO STRANIERO, come è possibile il ritiro dei sacchi presso i distributori o l’accesso ai centri di raccolta?

Le aziende riceveranno via posta una nuova tessera servizi COINGER che andrà a sostituire la precedente, si ricorda che l’accesso ai centri di raccolta per le aziende è permesso unicamente con l’autorizzazione al trasporto, ex art. 212 del D.Lgs 152/2006, rilasciata dall’Albo Gestori Ambientali.

I cittadini stranieri dovranno fare richiesta di avere una nuova tessera servizi COINGER che permetterà di usufruire dei servizi sul territorio, fra cui il prelievo dei sacchi.

  • Per le UTENZE NON DOMESTICHE cosa cambia?

Le utenze non domestiche riceveranno una visita da parte di operatori autorizzati per eseguire un questionario al fine di conoscere le loro esigenze e confezionare un KIT su misura. Nel frattempo, le utenze non domestiche continueranno ad esporre il materiale a loro disposizione secondo le nuove frequenze, anche per loro la raccolta varierà una volta ricevuto il nuovo KIT.

  • Quando posso recarmi al PUNTO FISSO per ritirare il mio materiale?

L’utente prima di recarsi al punto fisso deve attendere il passaggio della consegna porta a porta, se non sarà presente al passaggio gli incaricati lasceranno un” Avviso di mancata consegna” con tutte le indicazioni. Una volta ricevuto l’avviso, ci si potrà recare al punto fisso.

  • Quando finisco i SACCHI forniti da COINGER dove posso reperire il materiale?

Saranno posizionati sul territorio COINGER dei distributori automatici dove l’utenza mediante CNS o nuova tessera servizi COINGER, potrà prelevare il materiale. La nuova tessera servizi, per le utenze domestiche, verrà rilasciata solo su richiesta.

L’elenco dei distributori sarà pubblicato sul ns sito e comunicato mediante vari canali all’utenza appena disponibile.

  • Mi hanno consegnato il KIT incompleto o danneggiato cosa devo fare?

In questo caso l’utente deve rivolgersi al numero verde 800 688 528 o recarsi presso uno dei punti fissi, il cambio non viene eseguito in sede COINGER.

  • Eseguo COMPOSTAGGIO, non mi serve il bidone dell’umido, devo ritirarlo lo stesso?

Anche se l’utente esegue del compostaggio deve ritirare il KIT completo, potrà in un secondo momento eventualmente cambiare il bidone in uso per l’umido con uno da lt. 10, il più piccolo disponibile.

  • Ho attivo il SERVIZIO DEL VERDE, cosa cambia?

Nulla, gli utenti che utilizzano questo servizio continueranno come in precedenza, il bidone giallo in comodato d’uso resta lo stesso.  Verrà posizionato un RFID in una fase successiva ma il costo del servizio rimane lo stesso e a canone fisso annuale di 30€.